logo-polimi
Loading...
Manifesto
Struttura Corso di Studi
Cerca/Visualizza Manifesto
Dati Insegnamento
Scarica il Manifesto
Regolamento didattico
Regolamento non disponibile
Elenco docenti
Strutture didattiche
Dati quantitativi
Internazionalizzazione
Orario Personalizzato
Il tuo orario personalizzato è disabilitato
Abilita
Ricerche
Cerca Docenti
Cerca Insegnamenti
Cerca insegnamenti degli Ordinamenti precedenti al D.M.509
Erogati in lingua Inglese

Legenda
Semestre (Sem)
1Primo Semestre
2Secondo Semestre
AInsegnamento Annuale
Attività formative
CAffini o integrative
Lingua d'erogazione
Insegnamento completamente offerto in lingua italiana
Insegnamento completamente offerto in lingua inglese
--Non definita
Didattica innovativa
I CFU riportati a fianco a questo simbolo indicano la parte dei CFU dell'insegnamento erogati con Didattica Innovativa.
Tali CFU riguardano:
  • Cotutela con mondo esterno
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • Massive Open Online Courses (MOOC)
  • Soft Skills
Dati Insegnamento
Contesto
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Corso di Studi (Mag.)(ord. 270) - MI (434) Ingegneria Informatica
Piano di Studio preventivamente approvato T2A - Sistemi e applicazioni dell'Informatica
Anno di Corso 2

Scheda Insegnamento
Codice Identificativo 089234
Denominazione Insegnamento IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI DEI DATI
Tipo Insegnamento Corso Integrato
Crediti Formativi Universitari (CFU) 10.0
Semestre Secondo Semestre
Programma sintetico Nei modelli utilizzati nell'ingegneria e nelle scienze, capita spesso che vi siano degli elementi incerti. In questo corso si studiano le tecniche di analisi di dati sperimentali per la stima di parametri ignoti, la messa a punto dei modelli e la predizione di segnali non misurabili. In particolare si presenta la teoria del filtro di Kalman, che gioca un ruolo fondamentale nell'ingegneria dei nostri giorni. Tale filtro consente di risalire a grandezze incognite mediante elaborazione di dati osservati, costituendo cosi' un vero e proprio sensore virtuale. Si presentano poi utilissimi metodi di stima per sistemi dinamici, come il metodo dei minimi quadrati, il metodo della massima verosimiglianza, i metodi di identificazione di parametrica in modelli di stato, e così via. E si fa anche un cenno alla loro applicazione a semplici problemi di predizione e controllo. Tutti questi metodi sono alla base dei sistemi adattativi, vale a dire di quei sistemi in cui la soluzione di un dato problema di progetto è affidata ad un dispositivo intelligente con una capacità intrinseca di auto-governo per adattarsi in modo autonomo alla dinamica del sistema.
Settori Scientifico Disciplinari (SSD)
Attività formative Codice SSD Descrizione SSD CFU
C
ING-INF/04
AUTOMATICA
10.0

Scaglione   da (compreso):  A   a (escluso):  ZZZZ
   Secondo Semestre    2   
manifesti v. 3.1.3 / 3.1.3
Area Servizi ICT
19/10/2019