logo-polimi
Loading...
Manifesto
Struttura Corso di Studi
Cerca/Visualizza Manifesto
Dati Insegnamento
Scarica il Manifesto
Regolamento didattico
Consulta il Regolamento
Elenco docenti
Strutture didattiche
Dati quantitativi
Internazionalizzazione
Orario Personalizzato
Il tuo orario personalizzato è disabilitato
Abilita
Ricerche
Cerca Docenti
Cerca Insegnamenti
Cerca insegnamenti degli Ordinamenti precedenti al D.M.509
Erogati in lingua Inglese

Legenda
Semestre (Sem)
1Primo Semestre
2Secondo Semestre
AInsegnamento Annuale
Attività formative
BCaratterizzanti
CAffini o integrative
Lingua d'erogazione
Insegnamento completamente offerto in lingua italiana
Insegnamento completamente offerto in lingua inglese
--Non definita
Didattica innovativa
I CFU riportati a fianco a questo simbolo indicano la parte dei CFU dell'insegnamento erogati con Didattica Innovativa.
Tali CFU riguardano:
  • Cotutela con mondo esterno
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • Massive Open Online Courses (MOOC)
  • Soft Skills
Dati Insegnamento
Contesto
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Corso di Studi (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) Architettura
Piano di Studio preventivamente approvato D12 - Architettura degli Interni
Anno di Corso 1

Scheda Insegnamento
Codice Identificativo 091319
Denominazione Insegnamento LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E URBANA
Tipo Insegnamento Laboratorio
Crediti Formativi Universitari (CFU) 14.0
Semestre Primo Semestre
Programma sintetico Il laboratorio si propone di portare al centro del progetto i componenti dell'urbanità, con l'obbiettivo di addestrare al progetto degli edifici come componenti dello spazio in cui si manifestano le condizioni dell'abitare tradizionalmente garantite dalla città, luogo di lunga durata in cui si realizza la maggiore complessità organizzativa delle attività umane e si stratifica la cultura degli abitanti. Elemento portante del laboratorio è lo studio delle preesistenze, come fondamentale riferimento per l'identificazione delle ragioni delle trasformazioni, e del patrimonio tipologico, cioè delle risposte che la disciplina ha dato nel corso della storia al tema di progetto. La ricerca progettuale affronta il problema della composizione di un sito della città di Milano ben connotato eppure incompiuto e propone il tema della casa per la sua capacità di investire direttamente le questioni dell'abitare, che il riacutizzarsi dell'emergenza casa ha evidenziato in tutta la sua complessità, e perché, nel suo ruolo di componente fondamentale della scena urbana, può proporsi come catalizzatore di un progetto urbano idoneo a riscoprire i valori della città e dei luoghi. Il laboratorio propone la casa e il suo microintorno urbano come luoghi di una relazione unica e straordinaria tra la persona e lo spazio in cui si collocano le emozioni coscienti e dell'inconscio e in cui, nel rapporto con le persone care, si ripone la speranza. Questo permetterà da un lato di mettere a fuoco nuove abitazioni fatte per durare, non rigidamente tagliate su misura, ma flessibili e dotate di "riserve" di spazio per consentire diversificate possibilità di organizzazione della vita degli abitanti. Dall'altro con il contributo delle discipline integrative di Urbanistica e di Sostenibilità economica di mettere alla prova tessiture insediative caratterizzate da densità medio alte per ridurre la dispersione e generare nuove urbanità fatte da architetture per "vivere ed essere vissute". In breve il laboratorio mira a promuovere la formazione degli allievi mediante la messa in atto di una ricerca progettuale finalizzata ad identificare i connotati tipologici, morfologici e insediativi di nuove abitazioni, in grado di adattarsi facilmente alle diverse necessità dell'abitare contemporaneo, integrate nel tessuto urbano e in grado di dare continuità alle urbanità riconosciute e condivise. In questo quadro gli studenti saranno orientati a definire le decisioni progettuali lungo percorsi logici, simmetrici ai processi di conoscenza critica, per dare modo all'immaginazione di esprimersi liberamente in presenza della ragione, cioè con il massimo di controllo e di rigore. La composizione degli apporti disciplinari si esprimerà nello studio della forma alle diverse scale, come risultante di un insieme di intenzionalità e di condizionamenti, da quelli cui orienta l'idea di architettura e il contesto fisico, urbanistico e culturale della città, a quelli tipologici e tecnologici, nel quadro della configurazione delle spazialità proprie dell'abitare contemporaneo.
Settori Scientifico Disciplinari (SSD)
Attività formative Codice SSD Descrizione SSD CFU
B,C
ICAR/14
COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA
8.0
B
ICAR/21
URBANISTICA
6.0

Orario: aggiungi e rimuoviScaglioneCodiceDenominazione ModuloDocenteCFUSem.Lingua offertaProgramma dettagliato
Da (compreso)A (escluso)
--AZZZZ089920COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANAPugliese Raffaele8.01
086241PROGETTAZIONE URBANISTICAPogliani Laura6.01

Orario: aggiungi e rimuoviScaglioneCodiceDenominazione ModuloDocenteCFUSem.Lingua offertaProgramma dettagliato
Da (compreso)A (escluso)
--AZZZZ089920COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANALucchini Marco8.01
086241PROGETTAZIONE URBANISTICAQuattrone Giuliana6.01
manifesti v. 3.1.3 / 3.1.3
Area Servizi ICT
19/10/2019