Anno Accademico 2014/15





Scuola di Ingegneria Edile-Architettura



Regolamento Didattico del Corso di Studio in:


Ingegneria dei Sistemi Edilizi
Laurea Magistrale


Sede di: Milano

1. Informazioni Generali

Scuola Scuola di Ingegneria Edile-Architettura
Codice Corso di Studio1142
Corso di StudioIngegneria dei Sistemi Edilizi
OrdinamentoOrdinamento 270/04
Classe di LaureaLM-24 - Ingegneria dei sistemi edilizi
Livello Laurea Magistrale
Primo AA di attivazione 2008/2009
Durata nominale del Corso 2
Anni di Corso Attivi 1,2
Lingua/e ufficiali Italiano
Sede del corso Milano
Preside Emilio Pizzi
Coordinatore CCS Angelo Lucchini
Sito web della Scuola http://www.ingeda.polimi.it
Sito web del Corso di Studi
--


Segreteria Didattica - Milano
Struttura di riferimento
Presidenza della Scuola di Ingegneria Edile-Architettura
Indirizzo Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano
Telefono 02 2399 9752


Segreteria Studenti - Milano
Indirizzo VIA C. GOLGI, 42 (MI)

2. Presentazione generale del Corso di Studio

La complessità che oggi caratterizza il settore delle costruzioni è tale da richiedere un numero crescente di laureati tecnici ed una organica diversificazione dei loro percorsi formativi sia nell'ambito delle lauree in architettura sia in quello delle lauree in ingegneria.

In questo contesto, l'ingegneria edile, un tempo settore dell'ingegneria civile, ha assunto forte specializzazione ed autonomia didattica.

Il laureato magistrale in Ingegneria dei sistemi edilizi è un tecnico colto e critico, con solida preparazione scientifica e tecnica, portatore di un atteggiamento professionale che lo mette in grado di ingegnerizzare il progetto di architettura degli edifici - con particolare riguardo a quelli complessi, di grande dimensione e/o destinati in tutto in parte ad attività speciali - di sovraintendere all'integrazione progettuale di tutte le componenti tecnologiche e tecniche: edilizie, strutturali ed impiantistiche, di organizzare e controllare il processo costruttivo e manutentivo, di gestire l'intero ciclo produttivo e di vita degli edifici.


3. Obiettivi Formativi

L'obiettivo formativo è quello di inserire nel mercato del lavoro una figura professionale di alto profilo che, attraverso la sua preparazione interdisciplinare e l’acquisizione di una metodica prettamente ingegneristica, sia in grado di identificare i problemi e di ricercare appropriate soluzioni progettuali, stando al passo con la dinamica innovativa del settore, per migliorare la qualità edilizia nella sua valenza fisica, tecnica, prestazionale, processuale ed economica.

In particolare, lo scopo è quello di formare una figura professionale di ingegnere che sia in grado di operare autonomamente e in modo efficace nei processi e nelle attività di:

  • progettazione di sistemi edilizi complessi, per gli aspetti tecnologici, strutturali, di qualità ambientale, con particolare attenzione alle condizioni di benessere, alla vita utile di servizio (service life) e alle problematiche energetiche e di impatto ambientale,
  • recupero, riqualificazione, manutenzione e gestione del parco edilizio esistente;
  • sviluppo del processo edilizio per gli aspetti operativi, gestionali ed economici;
  • gestione dei processi tecnologici e produttivi relativi al comparto edile (nuove costruzioni, edifici esistenti), con particolare attenzione ai problemi della sicurezza;
  • studio, sviluppo e impiego di sistemi e componenti edilizi, strutturali ed impiantistici con nuove o migliori prestazioni;
  • sperimentazione e del controllo di qualità dei prodotti e delle opere.

Per raggiungere i diversificati obiettivi formativi, agli studenti viene fornita la possibilità di scegliere tra diversi percorsi specifici e relativi insegnamenti consigliati calibrati per acquisire professionalità caratteristiche del settore dell’Ingegneria dei Sistemi Edilizi immediatamente utilizzabili nella realtà del mondo del lavoro.

Inoltre al fine di favorire l'internazionalizzazione del corso di Laurea Magistrale viene messo a disposizione degli studenti uno specifico orientamento, con corsi appositi esclusivamente in lingua inglese - accessibile anche agli studenti di madrelingua italiana - previo esame di conoscenza adeguata della lingua inglese.

Per gli studenti stranieri, durante il primo anno di tale orientamento, sarà obbligatoria la frequenza di un corso di lingua italiana, in modo da consentire una loro migliore integrazione con i colleghi italiani e con tutto il contesto universitario.

Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei sistemi edilizi prevede, oltre all'accennato orientamento in lingua inglese, i due orientamenti elencati al punto 4.1 con i relativi contenuti.


4. Schema del Corso di Studio e successivi livelli di formazione

4.1 Schema del Corso di Studio e Titoli conseguiti


Il corso di studi si articola in una serie di insegnamenti che riguardano gli ambiti disciplinari tipici dell'ingegneria dei sistemi edilizi e cioé quelli:

  • della progettazione architettonica, edilizia, strutturale ed impiantistica di nuovi edifici;
  • della progettazione architettonica, edilizia, strutturale ed impiantistica per il recupero e la riqualificazione funzionale e prestazionale di edifici esistenti;
  • della progettazione generale e di dettaglio delle strutture;
  • della organizzazione, programmazione, controllo dei processi produttivi e di costruzione e gestione degli edifici.

Più in dettaglio, gli ambiti tematici corrispondenti ai piani di studio preventivamente accettati sono, ad esempio:

  • progettazione edilizia che approfondisce gli aspetti della progettazione tecnologica e ambientale e fornisce specifici approfondimenti per la risoluzione delle problematiche proprie degli organismi complessi delle opere di grande dimensione e degli ambienti speciali. Nei corsi vengono affrontate, anche attraverso esercitazioni pratiche, le specificità progettuali della qualità dell’ambiente costruito, qualità tecnologica di componenti e materiali edili e relative prestazioni; sviluppo di sistemi costruttivi a basso impatto ambientale e a basso consumo energetico. Tutte le problematiche affrontate considerano il rispetto dei principi dello sviluppo sostenibile.
  • gestione del processo e della produzione edilizia che approfondisce uno dei seguenti aspetti:
  • tecnologico-produttivi relazionati alla qualità e alla sostenibilità tecnologica iniziale, di messa in opera, nel tempo e manutentiva dei sistemi e componenti edilizi, con particolare attenzione alla loro durabilità e manutenibilità e alla riciclabilità dei materiali, nonché al controllo della qualità e ai sistemi qualità;
  • organizzativi, procedurali, economici, finanziari e programmatori degli interventi edilizi, con riferimento alla valutazione economica (value analysis) e a quella finanziaria (project financing), alle formule di appalto e ai criteri di presentazione delle offerte e di aggiudicazione dei lavori;
  • manageriali dei processi di intervento edilizio secondo i principi del project, construction, maintenance, control management nonché del facility management per le strategie di scelta delle tipologie manutentive, in particolare nei casi di appalto di servizi di manutenzione in global service;
  • recupero edilizio che è finalizzato a fornire agli ingegneri dei sistemi edilizi le conoscenze generali e particolari e le competenze operative necessarie per affrontare il settore del recupero edilizio sia in termini di progettazione sia dal punto di vista delle tecnologie e dell’organizzazione per la gestione degli interventi. Verranno quindi approfondite a livello disciplinare e strumentale le tematiche del rilievo per la conoscenza degli edifici esistenti, della loro storia, della loro consistenza materica e tecnologica, del grado di conservazione; quindi saranno affrontate le tecnologie di intervento sul costruito al fine di ristabilirne o aumentarne il valore d’uso per arrivare al progetto vero e proprio di recupero;
  • strutture che approfondisce le tematiche della progettazione strutturale, analizzando in dettaglio le strutture in cemento armato, in cemento armato precompresso, in acciaio, legno, muratura e relative prestazioni e problemi di resistenza antisismica e di geotecnica.

4.2 Accesso ad ulteriori studi

La qualifica da` accesso al Dottorato di Ricerca, al Corso di Specializzazione di secondo livello e al Master Universitario di secondo livello


Dopola Laurea Magistrale in Ingegneria dei sistemi edilizi è pertanto possibile accedere presso l'Ateneo al III livello di formazione universitaria attraverso i corsi di Dottorato di Ricerca nel settore delle costruzioni e del Mercato Immobiliare.


5. Sbocchi professionali e mercato del lavoro

5.1 Status professionale conferito dal titolo

In particolare, l'obiettivo è di formare una figura di ingegnere in grado di operare, entro i limiti legislativi, in molti campi quali:
- progettare sistemi edilizi complessi negli aspetti tecnologici, strutturali e ambientali, con particolare attenzione alle problematiche di benessere, durabilità, energia e impatto ambientale;
- sviluppo del processo costruttivo nei suoi aspetti operativi, economici e di gestione;
- gestione dei processi tecnologici e produttivi nel settore edile (nuove costruzioni e recuperi), con particolare attenzione alla sicurezza;
- innovazione tecnologica;
- sperimentazione e controllo di qualità su edifici e componenti.


Figura professionale di alto profilo che, attraverso la sua preparazione interdisciplinare e l’acquisizione di una metodica prettamente ingegneristica, sia in grado di identificare i problemi e di ricercare appropriate soluzioni progettuali, stando al passo con la dinamica innovativa del settore, per migliorare la qualità edilizia nella sua valenza fisica, tecnica, prestazionale, processuale ed economica.


L'ingegnere dei Sistemi Edilizi trova differenziate occasioni di inserimento professionale in ruoli di:

  • ingegnere consulente (consulting engineer),
  • ingegnere progettista di edilizia e di strutture (design engineer),
  • ingegnere gestore di progetti (project manager),
  • ingegnere gestore di processi di costruzione (construction manager),
  • ingegnere estimativo (cost engineer),
  • ingegnere gestore di servizi (facility manager),
  • ingegnere della sicurezza (safety engineer)

e in molte altre occasioni professionali che nascono dai trend di sviluppo dell'innovazione che caratterizzano oggi il mondo delle costruzioni.


I laureati magistrali in Ingegneria dei Sistemi Edilizi, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo degli Ingegneri, settore Civile Ambientale sezione A, con il titolo di Ingegnere e svolgere le conseguenti attività professionali.

5.2 Ruoli e sbocchi occupazionali in dettaglio

La figura professionale dell’Ingegnere dei Sistemi Edilizi è in grado di operare autonomamente e in modo efficace nei processi e nelle attività di:

  • progettazione di sistemi edilizi complessi, per gli aspetti tecnologici, strutturali, di qualità ambientale, con particolare attenzione alle condizioni di benessere, alla vita utile di servizio (service life) e alle problematiche energetiche e di impatto ambientale,
  • recupero, riqualificazione, manutenzione e gestione del parco edilizio esistente;
  • sviluppo del processo edilizio per gli aspetti operativi, gestionali ed economici;
  • gestione dei processi tecnologici e produttivi relativi al comparto edile (nuove costruzioni, edifici esistenti), con particolare attenzione ai problemi della sicurezza;
  • studio, sviluppo e impiego di sistemi e componenti edilizi, strutturali ed impiantistici con nuove o migliori prestazioni;
  • sperimentazione e del controllo di qualità dei prodotti e delle opere

Le possibilità di impiego sono molteplici:

  • studi professionali di architettura e di ingegneria;
  • studi di consulenza nel settore della tecnologia, della sicurezza, della termotecnica, del controllo di qualità;
  • società di ingegneria, imprese di costruzione e di manutenzione;
  • aziende di produzione di materiali e componenti edilizi;
  • pubbliche amministrazioni e uffici tecnici di committenze pubbliche e private;
  • società di gestione di patrimoni edilizi e di servizio per il controllo di qualità;
  • compagnie di assicurazione;
  • più in generale nel settore della libera professione.

Rapporti del Nucleo di valutazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4114

6. Iscrizione al Corso di Studio

6.1 Requisiti di Ammissione

Titolo di studio di I ciclo (6 Livello EQF) o titolo comparabile


Possono accedere al Corso di Studio di Laurea Magistrale i laureati di I livello. Possono altresì accedere anche i laureati di II livello, se provenienti da una diversa classe di laurea.


L’ammissione del candidato è soggetta a una valutazione per merito e per contenuti didattici della carriera pregressa (vedere i criteri di ammissione rpesenti sul sito della Scuola di Ingegneria Edile-Architettura http://www.ingeda.polimi.it/).

Per l'ammissione al Corso di Laurea magistrale, senza necessità di integrazioni curriculari, occorre essere in possesso di un diploma di una Classe di laurea L23 di Ingegneria rilasciato dal Politecnico di Milano o da altri Atenei.

Per gli studenti provenienti da altre sedi o da diversi Corsi di Studio è prevista una verifica del percorso formativo atto a individuare eventuali integrazioni curriculari, da assolvere prima dell’accesso al Corso di Studio di Laurea Magistrale.


Gli studenti ammessi con integrazioni curricolari dovranno assolvere queste entro l’anno accademico cui si riferisce la domanda di valutazione.

Si ricorda che con l’attivazione dell’ordinamento 270/04 non è consentito accedere al Corso di Studio di Laurea Magistrale in presenza di integrazioni curriculari.


Titoli richiesti

  • Laurea di primo o di secondo livello
  • Certificazione della lingua inglese

Chi deve presentare domanda di valutazione carriera:

  • Tutti coloro che desiderano accedere alla Laurea Magistrale

Come si presenta la domanda

La domanda di valutazione carriera va presentata utilizzando l’apposito servizio attivato su www.webpoliself.polimi.it, alla funzione “Iscrizione prove di ammissione Laurea Magistrale” situata nell’area pubblica per i laureati presso altri Atenei, nell’area riservata per i laureati presso il Politecnico di Milano.

Per “Corso di Laurea Magistrale” si intende il corso di studio e non gli orientamenti, indirizzi, percorsi differenziati, che lo strutturano.

A ciascun candidato è data la possibilità di effettuare richiesta su più Corsi di Laurea Magistrale, fino ad unmassimo di tre (ad es. Ingegneria dei sistemi edilizi, Building and Architetural Engineering, Management of Built Environment).

Sono tre possibilità e non indicano un ordine di preferenza; lo studente, a fronte di più ammissioni, potrà iscriversi al corso di laurea che ritiene più opportuno.


Il giudizio della Commissione

I risultati della commissione verranno resi pubblici tramite una graduatoria e saranno inseriti nella pagina personale dello studente per consentire l’accesso alle procedure di immatricolazione.


Certificazione della lingua inglese

La Scuola di Ingegneria Edile-Architettura ha fatto propria, senza alcun requisito aggiuntivo, l’intera normativa approvata dal Senato Accademico per tutto l’Ateneo in tema di verifica della conoscenza di una lingua straniera, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Per essere ammessi alla Laurea Magistrale, gli studenti devono essere in grado di utilizzare con dimestichezza almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano; di conseguenza il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Sistemi Edilizi richiede il conseguimento di una certificazione di conoscenza della lingua inglese, le informazioni necessarie per le tipologie di certificazione sono reperibili al seguente link e sulla guida alla lingua inglese.

https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=2305

La Scuola si riserva di modificare e/o adeguare tale livello coerentemente con le decisioni di Ateneo, in base all’evoluzione dei Corsi stessi e dell’Offerta Didattica più in generale. Eventuali modifiche, così come il dettaglio delle certificazioni già ritenute ammissibili, saranno comunicate ed illustrate nei Regolamenti didattici, nel sito di Ateneo, in quello di Scuola e con e-mail personali.


Criteri di selezione e punteggi acquisibili

I punteggi acquisibili per entrare nelle graduatorie di ammissione alle Lauree Magistrali della Scuola di Ingegneria Edile-Architettura si possono trovare al seguente link.

Criteri di Ammissione


Dove leggere i risultati e significato dei simboli

A consultazione ultimata le Commissioni emettono le graduatorie di merito che saranno poi rielaborate in ordine alfabetico per facilitarne la consultazione.

La stesse sono pubblicate on line su www.ingeda.polimi.it in home page.

6.2 Descrizione delle conoscenze richieste agli studenti in ingresso

Le conoscenze richieste sono quelle fornite dalle lauree in Ingegneria dell'Edilizia o Ingegneria Edile o equipollenti.

Eventuali carenze evidenziate dalla Commissione deputata all'Ammissione alla Laurea Magistrale Ingegneria dei Sistemi Edilizi, possono essere colmate attraverso l'acquisizione di crediti addizionali (integrazioni curriculari) da soddisfare prima del(secondo i requisiti previsti dal D.M. 270/04).

Informazioni dettagliate relative al test di ingresso sono disponibili sul sito dell'Orientamento (www.orientamento.polimi.it).


Informazioni dettagliate relative ad ammissione e immatricolazione sono disponibili sul sito dell'Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4774

6.3 Scadenze per l'ammissione e numero posti disponibili

Informazioni dettagliate relative alle scadenze e ai posti disponibili sono presenti nella guida all'immatricolazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4918

6.4 Indicazione di eventuali attività per l'orientamento per gli studenti e attività di tutorato

Orientamento

Il corso di studi aderisce alla manifestazione di orientamento istituzionale organizzata dall'Ateneo, l'Open Day per le Lauree che si tiene in primavera nel campus Leonardo.

In tale occasione sono organizzate delle presentazioni del corso tenute dai docenti della Scuola, in cui vengono illustrati gli obiettivi formativi, gli sbocchi professionali, le materie di studio.

Sono inoltre presentati i lavori svolti dagli studenti negli anni precedenti, le infrastrutture in cui si svolge la didattica, le manifestazioni e le iniziative che si organizzano nell'ambito del corso di studi.

 

Tutorato

Per alcuni insegnamenti del corso di studio è messa a disposizione degli studenti un'attività di tutorato svolta da ricercatori e professionisti altamente qualificati.

La gestione dei Piani individuali degli Studi e dei programmi internazionali di scambio é svolta da docenti della Scuola.

Informazioni dettagliate si trovano sul sito della Scuola.


Sito Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=2146

7. Contenuti del Corso di Studio

7.1 Requisiti per il conseguimento del titolo

Il titolo si acquisisce con 120 crediti specificati nel regolamento didattico.
In generale le materie di insegnamento riguardano le seguenti aree:
- Progettazione architettonica
- Storia dell'architettura
- Durabilità e manutenzione dei componenti edilizi
- Materiali da costruzione
- Patologia e diagnostica edilizia
- Fisica dell'edificio
- Progettazione dei servizi tecnologici
- Recupero e conservazione
- Progettazione strutturale
- Riabilitazione e consolidamento strutturale
- Architettura tecnica
- Progettazione urbanistica

7.2 Modalità di frequenza e di didattica utilizzata

Il corso è a tempo pieno; comprende la partecipazione a lezioni, esercitazioni e attività di laboratorio in sede.

7.3 Obiettivi e quadro generale delle attività didattiche per ciascun piano di studio preventivamente approvato

Regolamento Didattico del Corso di Studio in

INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI Laurea Magistrale A.A. 2014/2015


SA3 - PIANO PROGETTAZIONE


Insegnamenti del 1° Anno di corso - PSPA: SA3 - PIANO PROGETTAZIONE


Codice Attività formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
086547B,CICAR/10ARCHITETTURA TECNICA E SERVIZI TECNOLOGICI 2112.012.0
083451B,CING-IND/11CLIMATIZZAZIONE E TERMOFISICA DELL'EDIFICIO19.09.0
086608B,CICAR/20PIANIFICAZIONE E TRASFORMAZIONI URBANE19.09.0
086627B,CICAR/10PROGETTAZIONE DELL'INVOLUCRO EDILIZIO19.0
083472CICAR/18STORIA E TECNICA DEL RESTAURO19.0
093611B,CICAR/08
ICAR/09
TECNICA DELLE COSTRUZIONI 2 + COSTRUZIONI IN ZONA SISMICA215.015.0
086626B,CICAR/11ERGOTECNICA EDILE 229.09.0
095146B,CING-IND/11IMPIANTI TECNICI DEGLI EDIFICI26.06.0

Insegnamenti del 2° Anno di corso - PSPA: SA3 - PIANO PROGETTAZIONE


Codice Attività formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
095190----LABORATORIO DI SINTESI FINALE - PIANO PROGETTAZIONEA9.09.0
093614B,CICAR/10PROGETTAZIONE EDILIZIA INTEGRATA NUOVA COSTRUZIONE112.012.0
093615B,CICAR/10PROGETTAZIONE EDILIZIA INTEGRATA RECUPERO112.0
094999B,CICAR/09PROGETTO DI STRUTTURE PER LA NUOVA COSTRUZIONE19.09.0
094998B,CICAR/09PROGETTO PER LA RIABILITAZIONE STRUTTURALE19.0
086541B,CING-IND/11ACUSTICA APPLICATA16.06.0
093618B,CICAR/11PROJECT MANAGEMENT16.0
086618BICAR/08TEORIA E PROGETTO DELLA SICUREZZA AL FUOCO16.0
093617BICAR/08PROGETTO DI SICUREZZA SISMICA26.06.0
083470B,CICAR/10PROGETTAZIONE DI SOTTOSISTEMI E COMPONENTI EDILIZI29.09.0
096490B,CICAR/10LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA26.06.0
096491B,CICAR/10DETAILED DESIGN LAB26.0
086594----TIROCINIO--13.03.0
086594----TIROCINIO--23.0

SB3 - PIANO COSTRUZIONE


Insegnamenti del 1° Anno di corso - PSPA: SB3 - PIANO COSTRUZIONE


Codice Attività formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
086547B,CICAR/10ARCHITETTURA TECNICA E SERVIZI TECNOLOGICI 2112.012.0
083451B,CING-IND/11CLIMATIZZAZIONE E TERMOFISICA DELL'EDIFICIO19.09.0
093619B,CICAR/11GESTIONE ESECUTIVA DEL PROCEDIMENTO19.09.0
093612CING-IND/22MATERIALI, DURABILITA' E RESTAURO19.0
093613B,CICAR/11PROGRAMMAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DEGLI APPALTI19.0
093611B,CICAR/08
ICAR/09
TECNICA DELLE COSTRUZIONI 2 + COSTRUZIONI IN ZONA SISMICA215.015.0
086626B,CICAR/11ERGOTECNICA EDILE 229.09.0
095146B,CING-IND/11IMPIANTI TECNICI DEGLI EDIFICI26.06.0

Insegnamenti del 2° Anno di corso - PSPA: SB3 - PIANO COSTRUZIONE


Codice Attività formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
095194----LABORATORIO DI SINTESI FINALE - PIANO COSTRUZIONEA9.09.0
093614B,CICAR/10PROGETTAZIONE EDILIZIA INTEGRATA NUOVA COSTRUZIONE112.012.0
093615B,CICAR/10PROGETTAZIONE EDILIZIA INTEGRATA RECUPERO112.0
094999B,CICAR/09PROGETTO DI STRUTTURE PER LA NUOVA COSTRUZIONE19.09.0
094998B,CICAR/09PROGETTO PER LA RIABILITAZIONE STRUTTURALE19.0
093616CSECS-P/07ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE16.06.0
086623BICAR/07GEOTECNICA E FONDAZIONI16.0
086621BICAR/08SPERIMENTAZIONE E COLLAUDO DELLE STRUTTURE16.0
086543B,CICAR/10PATOLOGIA E DIAGNOSTICA EDILIZIA26.06.0
092684B,CICAR/11TECNICA E SICUREZZA DEI CANTIERI29.09.0
096492B,CICAR/11LABORATORIO DI PROCEDIMENTO COSTRUTTIVO26.06.0
096493B,CICAR/11CONSTRUCTION MANAGEMENT LAB26.0
086594----TIROCINIO--13.03.0
086594----TIROCINIO--23.0

Per decisione della Scuola gli insegnamenti a scelta verranno attivati solo se si raggiungerà il numero minimo di 15 iscritti. Sarà cura del CCS informare per tempo gli studenti sulle effettive disponibilità.

7.4 Modalità di accertamento lingua straniera

Informazioni sulla conoscenza della lingua inglese
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=2306

7.5 Modalità dell'esame di Laurea

Presentazione e discussione di un lavoro di tesi, sviluppato in modo autonomo dall'allievo nell'ambito degli specifici crediti all'uopo attribuiti. La tesi di laurea porta all'elaborazione di un progetto in cui vengono affrontati tutti gli aspetti principali della futura professione di ingegnere, ovvero all'approfondimento di particolari aspetti delle discipline che caratterizzano i vari orientamenti della laurea magistrale.


Le informazioni relative alle norme generali, regolamenti, calendario appelli, iscrizioni e consegna tesi sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=2386

8. Calendario

Calendario accademico
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=2466

9. Docenti

I nominativi dei docenti afferenti al Corso di Studio e dei relativi insegnamenti saranno disponibili sul manifesto degli studi a partire dal mese di settembre.
Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.

I nominativi dei docenti afferenti al Corso di Studio e dei relativi insegnamenti saranno disponibili sul manifesto degli studi a partire dal mese di settembre.
Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.

10. Strutture

A supporto della didattica sono previsti alcuni laboratori di progetto nelle specialità previste dai singoli insegnamenti.

E' altresì disponibile un laboratorio di modellistica specializzato nella produzione di modelli sulla base dei progetti elaborati dagli studenti.

Le informazioni sono disponibili sul manifesto degli studi.

Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.


11. Contesto internazionale

La laurea magistrale in Ingegneria dei Sistemi Edilizi è presente coi nomi di Building engineering o di Architectural Engineering nell'ordinamento di molte università estere, in particolare americane, sia come laurea a sé sia come specifico orientamento di altre lauree.

Per quanto riguarda le attività di ricerca e sviluppo correlate con la laurea il riferimento principale è quello dello International Council for Building, organizzazione mondiale di ricerca che raccoglie nelle proprie commissioni ricercatori e formatori di quasi tutti i paesi del mondo.

Il Politecnico sta svolgendo analisi di confronto con le principali università internazionali. I rapporti e gli studi saranno prossimamente disponibili sul sito web del Politecnico di Milano, nella sezione Manifesto degli Studi.


12. Internazionalizzazione

La Facoltàconsiglia periodi di almeno un semestre (escluso il primo) di studio all'estero e pertanto è disponibile una struttura interna per l'orientamento degli studenti interessati.

La Laurea Magistraleè di recente attivazione e finora gli studenti che hanno usufruito di programmi di scambio sono andati principalmente in Olanda e in Spagna.

In futuro si vuole potenziare l'internazionalizzazione attraverso uno strumento molto flessibile di scambio che è l'Erasmus Placement.

Informazioni sui programmi di scambio, progetti di doppia laurea e stage internazionali, progetti europei di ricerca e relazioni internazionali sono disponibili sul manifesto degli studi.
Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.


Informazioni sui programmi di scambio, progetti di doppia laurea e stage internazionali, progetti europei di ricerca e relazioni internazionali sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4632

13. Dati quantitativi

L'Osservatorio della didattica di Ateneo ed il Nucleo di Valutazione di Ateneo, avvalendosi anche del supporto degli osservatori della didattica delle facoltà, svolgono periodiche analisi sui risultati complessivi e sul livello qualitativo dell'attività didattica dei Corsi di Studio, monitorando le attività formative e l'inserimento del laureato nel mondo del lavoro. I rapporti e gli studi sono disponibili sul sito web del Politecnico di Milano.

14. Altre informazioni


15. Errata corrige