Anno Accademico 2014/15





Scuola di Ingegneria Edile-Architettura
Scuola di Architettura e Societą




Regolamento Didattico del Corso di Studio in:


Ingegneria e Tecniche per l'Edilizia e l'Architettura
Laurea Di Primo Livello


Sede di: Milano

1. Informazioni Generali

Scuola Scuola di Ingegneria Edile-Architettura
Scuola di Architettura e Societą
Codice Corso di Studio490
Corso di StudioIngegneria e Tecniche per l'Edilizia e l'Architettura
OrdinamentoOrdinamento 270/04
Classe di LaureaL-23 - Scienze e tecniche dell'edilizia
Livello Laurea Di Primo Livello
Primo AA di attivazione 2008/2009
Durata nominale del Corso 3
Anni di Corso Attivi 1
Lingua/e ufficiali Italiano
Sede del corso Milano
Preside Emilio Pizzi
Ilaria Pamela Simonetta Valente
Coordinatore CCS --
Sito web della Scuola http://www.ingeda.polimi.it
Sito web del Corso di Studi
--


Segreteria Didattica - Milano
Struttura di riferimento
Presidenza della Scuola di Ingegneria Edile-Architettura
Indirizzo Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano
Telefono 02 2399 9752


Segreteria Studenti - Milano
Indirizzo VIA C. GOLGI, 42 (MI)

2. Presentazione generale del Corso di Studio

Il corso in Ingegneria e Tecniche per l’Edilizia e l’Architettura intende formare laureati ingegneri in grado di collocarsi in modo diversificato e fortemente connotato nel settore delle costruzioni.
 
Il programma degli insegnamenti è articolato in due curricula con finalità complementari, di cui uno propedeutico a corsi di laurea magistrale in Ingegneria dei Sistemi Edilizi (erogata nel Campus di Milano Leonardo in lingua italiana), in Building and Architectural Engineering (curriculum di Building Engineering erogato nel Campus Leonardo e curriculum di Architectural Engineering erogato nel Campus di Lecco, tutti in lingua inglese) e in Management of Built Environment (erogata nel Campus di Milano Leonardo in lingua inglese) erogati dalla Scuola di Ingegneria Edile-Architettura ed uno orientato alle competenze caratterizzanti le figure tecniche nell'ambito della produzione edilizia.
 
Il primo, propedeutico,  denominato Ingegnere Edile di primo livello (IE), con preparazione di base a largo spettro, si occupa primariamente dell’integrazione delle discipline ingegneristiche nel progetto di architettura, per quanto attiene agli aspetti prestazionali, tecnologici e tecnici (energetico-ambientali, edilizi, strutturali, impiantistici, di sicurezza), agli aspetti operativi e cantieristici volti alla garanzia ed al controllo della qualità del progetto.
 
Il secondo, denominato Tecnico della produzione edilizia  (TPE), forma figure qualificate con particolare riferimento alle attività di rilevamento, di supporto alla progettazione, di direzione dei processi tecnico-amministrativi e produttivi (organizzazione e conduzione del cantiere, preventivazione e valutazione tecnico-economica, sicurezza), di gestione del costruito. E’ orientato all'inserimento nel mondo del lavoro ed è propedeutico alla laurea magistrale di Management of Built Environment

Entrambi i curricula forniscono le competenze di base necessarie per operare nell'ambito del governo del processo edilizio e del patrimonio costruito con particolare attenzione alle fasi di gestione e manutenzione.


3. Obiettivi Formativi

I laureati nei corsi di laurea della classe devono:
  • conoscere adeguatamente gli aspetti analitici relativi agli ambiti disciplinari del corso di studio seguito;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi relativi agli ambiti disciplinari caratterizzanti il percorso di studio seguito ed essere in grado di farne uso appropriato anche in riferimento alle tecniche ed agli strumenti applicativi;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti riguardanti la fattibilità tecnica ed economica, il calcolo dei costi e il processo di produzione e di realizzazione dei manufatti edilizi e delle trasformazioni ambientali;
  • essere capaci di comunicare efficacemente i propri elaborati, in forma scritta e orale, in almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano.
I laureati della classe saranno in possesso di competenze idonee a svolgere attività professionali in diversi campi, anche concorrendo alle attività di programmazione, progettazione e attuazione degli interventi di organizzazione e trasformazione dell'ambiente costruito alle varie scale, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione e di emergenza. Essi potranno esercitare tali competenze presso enti e aziende pubbliche e private, società di progettazione e di servizi di  ingegneria, industrie di settore e imprese di costruzione oltre che nelle molteplici declinazioni della libera professione  (progettazione, direzione dei lavori, consulenza specialistica, eccetera).
 
I ruoli che i laureati potranno esercitare saranno definiti in rapporto ai diversi campi di applicazione tipici della classe. In tal senso, i curricula dei corsi di laurea si potranno differenziare tra loro, consentendo di perseguire maggiormente, rispetto ad altri, alcuni degli obiettivi formativi indicati oppure di approfondire particolarmente alcuni campi applicativi. In particolare, i corsi di studio saranno orientati alla formazione delle seguenti figure professionali in grado di:
  • conoscere e comprendere i caratteri tipologici, funzionali, strutturali e tecnologici di un organismo edilizio nelle sue componenti materiali e costruttive, in rapporto al contesto fisico-ambientale, socio-economico e produttivo;
  • conoscere e comprendere un organismo edilizio, in rapporto alle sue origini e successive trasformazioni storiche ed al contesto insediativo di appartenenza, e di rilevarlo analizzando le caratteristiche dei materiali che lo compongono, le fasi e le tecniche storiche della sua costruzione e il regime statico delle strutture;
  • conoscere e comprendere i caratteri fisico-spaziali ed organizzativi di un contesto ambientale, nelle sue componenti naturali ed antropiche in rapporto alle trasformazioni storiche e al contesto socio-economico e territoriale di appartenenza;
  • conoscere e comprendere gli aspetti dell'ingegneria della sicurezza e della protezione delle costruzioni edili, in rapporto alle relative attività di prevenzione e di gestione. I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea della classe sono:
  • attività di analisi, valutazione tecnico-economica, interpretazione, rappresentazione e rilievo di manufatti edilizi e di contesti ambientali;
  • attività di supporto alla progettazione, quali: la definizione degli interventi e la scelta delle relative tecnologie mirati al miglioramento della qualità ambientale e all'arresto dei processi di degrado e di dissesto di manufatti edilizi e contesti ambientali ed all'eliminazione e contenimento delle loro cause;
  • attività gestionali, quali: l'organizzazione e conduzione del cantiere edile, la gestione e valutazione economica dei processi edilizi o di trasformazione di aree a prevalente valenza naturale, la direzione dei processi tecnico-amministrativi e produttivi connessi;
  • attività correlate all'ingegneria della sicurezza e protezione delle costruzioni edili, quali: le grandi infrastrutture edili, i sistemi di gestione e servizi per le costruzioni edili per i cantieri e i luoghi di lavoro, i luoghi destinati agli spettacoli e agli avvenimenti sportivi, gli enti pubblici e privati in cui sviluppare attività di prevenzione e di gestione della sicurezza e in cui ricoprire i profili di responsabilità previsti dalla normativa vigente per la verifica delle condizioni di sicurezza (leggi 626/94, 81/08, 106/09, 195/03, 818/84, UNI 10459).

4. Schema del Corso di Studio e successivi livelli di formazione

4.1 Schema del Corso di Studio e Titoli conseguiti

  • Ingegnere edile (corso propedeutico);
  • Tecnico della produzione edilizia (corso tecnico-professionalizzante).

4.2 Accesso ad ulteriori studi

La qualifica da` accesso alla Laurea Magistrale, al Corso di Specializzazione di primo livello e al Master Universitario di primo livello


I laureati in Ingegneria e Tecniche per l’edilizia e l’architettura possono proseguire gli studi in corsi di Laurea Magistrale relativi al settore delle costruzioni. Le modalità e il tipo di proseguimento dipendono dal percorso di studi effettuato nel triennio (curriculum propedeutico in Ingegnere Edile o curriculum tecnico-professionalizzante in Tecnico della Produzione Edilizia).
Nella Scuola di Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano, in particolare, vengono erogati i seguenti corsi di laurea Magistrale: Ingegneria dei sistemi edilizi (ISE), Building and Architectural Engineering (BAE), Management of Built Environment (MBE). L’accesso alle lauree magistrali dipende dal rispetto dei vincoli di ammissione alle stesse lauree magistrali. 

5. Sbocchi professionali e mercato del lavoro

5.1 Status professionale conferito dal titolo

Curriculum propedeutico: IE1 - Ingegnere Edile
Si tratta di una figura professionale, che risponde al nome di "Building Engineer".
L'ingegnere Edile trova differenziate occasioni di inserimento professionale in ruoli di:
  • ingegnere progettista (design engineer);
  • ingegnere gestore di progetti (project manager);
  • ingegnere gestore di processi di costruzione (construction manager);
  • ingegnere della sicurezza (safety engineer);
e in molte altre occasioni professionali che scaturiscono dal forte avanzamento dell'innovazione che oggi caratterizza il mondo delle costruzioni.
I laureati di 1° livello in Ingegneria e Tecniche per l’Edilizia e l’Architettura, previo superamento dell’Esame di Stato, possono conseguire l’abilitazione alla professione di ingegnere. junior settore Civile-Ambientale (regolamentata da DPR 05.06.2001, n°328).
 
Il laureato in ITEA – Ingegnere Edile è un tecnico con una preparazione di base per il progetto, la costruzione e il recupero degli organismi edilizi, finalizzata a trattare ed a risolvere in particolare gli aspetti ambientali, tecnologici, tecnici, legislativi e normativi degli organismi semplici, convenzionalmente chiamati architetture di base, aggregati e non.
 
Curriculum tecnico professionalizzante: Orientamento TPE1 - Tecnico della produzione edilizia
La figura professionale è orientata alle attività di supporto alla progettazione, prevenzione, gestione del cantiere, produzione edilizia, manutenzione edilizia, supporto alle attività di commercializzazione dei prodotti, nonché per le attività di verifica e di controllo tecnico ed economico. Il percorso di studio contempla, tra le attività a scelta dello studente, gli argomenti previsti dal D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 al fine del riconoscimento del titolo di "Coordinatore della Sicurezza". Le conoscenze e abilità conseguite corrispondono quelle di figure da tempo consolidate nel contesto europeo ed emergenti a livello nazionale, anche in rapporto ai nuovi ruoli recentemente definiti in materia di progettazione ed esecuzione di lavori pubblici.
Il corso, previo superamento del relativo Esame di Stato, consente di conseguire l'abilitazione alle seguenti professioni regolamentate (Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328): architetto junior; geometra laureato; perito industriale laureato ingegnere civile e ambientale junior.
 
Il laureato in ITEA – Tecnico per la produzione Edilizia ha competenze specifiche, in riferimento ad architetture semplici, per:
  • utilizzare le conoscenze di base (sia teoriche che applicative) nei diversi campi in cui si esplica l’attività edilizia garantendo sul piano professionale una reale flessibilità di risposta alle esigenze del mondo del lavoro;
  • svolgere attività di progettazione e di supporto alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, anche con l’utilizzo di componenti industriali per le costruzioni;
  • esercitare il controllo sul progetto e di comprenderne le relazioni con il contesto urbano;
  • approfondire gli aspetti tecnici, economici e organizzativi relativi alla produzione industriale di componenti per l'edilizia, con una particolare attenzione a recepire e sperimentare innovazioni di prodotto e di processo;
  • formulare e risolvere i problemi attinenti alla fattibilità tecnica, economica e produttiva dei progetti, con l’ utilizzo di tecniche e strumenti di in grado di contenere l’impatto ambientale delle soluzioni proposte;
  • approfondire la fattibilità tecnica ed economica degli interventi sul nuovo e sul costruito, la previsione dei costi, la programmazione e gestione delle opere;
  • analizzare e governare il processo della produzione edilizia, nei suoi aspetti tecnici ed economici, a partire dalla commessa sino alla realizzazione e gestione dell’opera;
  • operare nelle attività analitiche, valutative e di controllo anche con riferimento agli aspetti della sicurezza, sia in fase di progettazione che di costruzione e gestione;
svolgere attività di organizzazione e conduzione del cantiere edile, di rilevazione, di gestione e stima economica dei processi edilizi, di assistenza tecnico-commerciale.

5.2 Ruoli e sbocchi occupazionali in dettaglio

Curriculum propedeutico: IE1 - Ingegnere Edile
Gli sbocchi professionali dell'ingegnere Edile sono molteplici:
  • studi professionali di architettura e di ingegneria;
  • studi di progettazione;
  • studi di consulenza nel settore della tecnologia, della sicurezza, della termotecnica, del controllo di qualità;
  • società di ingegneria;
  • imprese di costruzione e di manutenzione;
  • industrie di produzione di materiali e componenti edilizi;
  • pubbliche amministrazioni;
  • uffici tecnici di committenze private;
  • settore della libera professione e della ricerca;
  • compagnie di assicurazioni.
 
Curriculum tecnico professionalizzante: Orientamento TPE1 - Tecnico della produzione edilizia
Il mercato del lavoro (sempre in riferimento ad architetture semplici) di riferimento è costituito da strutture professionali che operano nel progetto, nella direzione lavori e nei servizi, da imprese di costruzione (nuove costruzioni, manutenzione, recupero e restauro) ed aziende che producono beni e servizi per l'edilizia, e dalle pubbliche amministrazioni.
Per le sue competenze, il laureato trova impiego presso enti, aziende pubbliche e private, studi professionali e società di architettura e ingegneria, industrie di settore e imprese di costruzione, società o enti pubblici che operano nella produzione edilizia (project management, construction management, quantità surveyor) e nella valorizzazione e gestione di patrimoni edilizi, oltre che nella libera professione.
In particolare, le conoscenze e le abilità conseguite si riferiscono a figure innovative, emergenti anche nel comparto dell’edilizia residenziale pubblica e privata, in rapporto al progressivo affermarsi e qualificarsi delle professioni manageriali e consulenziali, in un contesto caratterizzato dall’allargamento oltre i confini nazionali del quadro competitivo, dalla trasformazione del settore dei servizi tecnico-professionali, dalla trasformazione del prodotto edilizio e da mutate necessità del mercato.
 
Ulteriori sbocchi occupazionali sono riferibili alla collocazione con ruoli tecnici presso: imprese e industrie del settore che sviluppano, forniscono e distribuiscono materiali, prodotti e componenti per l'edilizia, nonché presso società di servizi, nazionali ed internazionali, specializzate nelle strategie d’investimento e di valorizzazione del patrimonio edilizio (Investment, Development, Project Management) e nella gestione del costruito (Facility Management, Property Management).

Rapporti del Nucleo di valutazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4043

6. Iscrizione al Corso di Studio

6.1 Requisiti di Ammissione

Diploma italiano di scuola secondaria superiore o altro titolo di studio comparabile conseguito all'estero (livello 4 EQF)


Si richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale, che è accertata sulla base delle conoscenze ritenute indispensabili, attraverso un test orientativo. Prima dell'inizio delle lezioni sono organizzate attività di recupero con frequenza obbligatoria per gli studenti cui siano state accertate lacune da colmare.
 
Per l'Anno Accademico 2014-2015 il numero di matricole programmato per il Corso di Studi in INGEGNERIA E TECNICHE PER L'EDILIZIA E L’ARCHITETTURA è 300.

6.2 Descrizione delle conoscenze richieste agli studenti in ingresso

Informazioni dettagliate relative ad ammissione e immatricolazione sono disponibili sul sito dell'Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4730

6.3 Scadenze per l'ammissione e numero posti disponibili

Informazioni dettagliate relative alle scadenze e ai posti disponibili sono presenti nella guida all'immatricolazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4874

6.4 Indicazione di eventuali attivitą per l'orientamento per gli studenti e attivitą di tutorato

Orientamento
Il corso di studi aderisce alla manifestazione di orientamento istituzionale organizzata dall'Ateneo, l'Open Day per le Lauree.
In tale occasione sono organizzate delle presentazioni del corso tenute dai docenti della Scuola, in cui vengono illustrati gli obiettivi formativi, gli sbocchi professionali, le materie di studio.
Sono inoltre presentati i lavori svolti dagli studenti negli anni precedenti, le infrastrutture in cui si svolge la didattica, le manifestazioni e le iniziative che si organizzano nell'ambito del corso di studi.
Tutorato
Per alcuni insegnamenti del corso di studio è messa a disposizione degli studenti un'attività di tutorato svolta da ricercatori e professionisti altamente qualificati.
La gestione dei Piani individuali degli Studi e dei programmi internazionali di scambio è svolta da docenti della Scuola.
Informazioni dettagliate si trovano sul sito della Scuola.

Sito Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3741

7. Contenuti del Corso di Studio

7.1 Requisiti per il conseguimento del titolo

Per il conseguimento del titolo è richiesta l'acquisizione dei 180 crediti specificati nel manifesto.

7.2 Modalitą di frequenza e di didattica utilizzata

Il corso è a tempo pieno; comprende la partecipazione a lezioni, esercitazioni e ad attività di laboratorio.
La frequenza non è obbligatoria ma fortemente consigliata per permettere l'apprendimento tramite una continua interazione con il personale docente e tecnico.
Per decisione della Scuola gli insegnamenti verranno attivati solo se si raggiungerà il numero minimo di 15 iscritti.
Sarà cura del CCS informare per tempo gli studenti sulle effettive disponibilità.

7.3 Obiettivi e quadro generale delle attivitą didattiche per ciascun piano di studio preventivamente approvato

Regolamento Didattico del Corso di Studio in INGEGNERIA E TECNICHE PER L'EDILIZIA E L’ARCHITETTURA Laurea di Primo Livello A.A. 2014/2015


CURRICULUM: INGEGNERE EDILE - IE1


1° Anno di corso - PSPA: IE1


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096369A,CCHIM/07
ING-IND/22
MATERIALI PER L'EDILIZIAA15.015.0
096373AMAT/05ANALISI MATEMATICA 119.09.0
096372AICAR/17LABORATORIO DI DISEGNO EDILE112.012.0
096374AICAR/18STORIA DELL'ARCHITETTURA E DELLE TECNICHE COSTRUTTIVE16.06.0
096379AMAT/03
MAT/05
ANALISI MATEMATICA 2 + COMPLEMENTI DI ALGEBRA LINEARE29.09.0
096375AFIS/01FISICA26.06.0
096376BICAR/10FONDAMENTI DI COSTRUZIONE E ORGANIZZAZIONE DEGLI EDIFICI26.06.0

2° Anno di corso - PSPA: IE1 - NON ATTIVO


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096382BICAR/08MECCANICA DELLE STRUTTUREA15.015.0
096383B,CING-IND/11FISICA DELL'EDIFICIO112.012.0
096386BICAR/10
ICAR/11
TECNOLOGIA DI COMPONENTI E SISTEMI EDILIZI E IMPIANTISTICI112.012.0
096387BICAR/11ERGOTECNICA EDILE26.06.0
096388BICAR/01IDRAULICA E COSTRUZIONI IDRAULICHE26.06.0
096389AMAT/07MECCANICA RAZIONALE26.06.0

3° Anno di corso - PSPA: IE1 - NON ATTIVO


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096392BICAR/10PROGETTO DI ARCHITETTURA TECNICA19.09.0
096395BICAR/10PROGETTO D'INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA19.09.0
096398BICAR/09PROGETTO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI19.09.0
096399BICAR/22ESTIMO26.06.0
096402BICAR/11PROGETTO DI CANTIERE29.09.0
096403----TIROCINIO13.03.0
096403----TIROCINIO23.0
096404----PREPARAZIONE ALL'ESAME DI LAUREA13.03.0
096404----PREPARAZIONE ALL'ESAME DI LAUREA23.0

CURRICULUM: TECNICO DELLA PRODUZIONE EDILIZIA - TPE


1° Anno di corso - PAPS: TPE


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096369A,CCHIM/07
ING-IND/22
MATERIALI PER L'EDILIZIAA15.015.0
096373AMAT/05ANALISI MATEMATICA 119.09.0
096372AICAR/17LABORATORIO DI DISEGNO EDILE112.012.0
096374AICAR/18STORIA DELL'ARCHITETTURA E DELLE TECNICHE COSTRUTTIVE16.06.0
096379AMAT/03
MAT/05
ANALISI MATEMATICA 2 + COMPLEMENTI DI ALGEBRA LINEARE29.09.0
096375AFIS/01FISICA26.06.0
096408BICAR/14CARATTERI COSTRUTTIVI E DISTRIBUTIVI DELL'ARCHITETTURA26.06.0

2° Anno di corso - PAPS: TPE - NON ATTIVO


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096409B,CING-IND/11FISICA DELL'EDIFICIO19.09.0
096410BICAR/08SCIENZA DELLE COSTRUZIONI16.06.0
096412B,CICAR/12TECNOLOGIA DI COMPONENTI E SISTEMI EDILIZI16.06.0
096411BICAR/06TOPOGRAFIA E SISTEMI INFORMATIVI GIS16.06.0
096415B,CICAR/12
ICAR/22
LABORATORIO DI GESTIONE 1212.012.0
096416BICAR/19RILIEVO E DIAGNOSTICA29.09.0
096417BICAR/20TECNICA URBANISTICA26.06.0

3° Anno di corso - PAPS: TPE - NON ATTIVO


Codice Attivitą formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
096420B,CICAR/12
SECS-P/06
LABORATORIO DI GESTIONE 2112.012.0
096423B,CICAR/12PROGETTO DI MANUTENZIONE E RECUPERO DEGLI EDIFICI19.09.0
096424BICAR/09TECNICA DELLE COSTRUZIONI16.06.0
096425BIUS/10DIRITTO DELL'EDILIZIA E DELL'AMBIENTE26.06.0
096426----TIROCINIO112.012.0
096426----TIROCINIO212.0
096404----PREPARAZIONE ALL'ESAME DI LAUREA13.03.0
096404----PREPARAZIONE ALL'ESAME DI LAUREA23.0

7.4 Modalitą di accertamento lingua straniera

Informazioni sulla conoscenza della lingua inglese
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3834

7.5 Modalitą dell'esame di Laurea

L'esame finale verterà sulla verifica delle conoscenze e delle abilità conseguite, valutate attraverso l'esposizione di un elaborato finale.
Tale elaborato potrà, su richiesta dello studente, riferirsi anche all'esperienza svolta nel tirocinio.
L’esame di Laurea è articolato in:
  • breve presentazione del laureando alla Commissione dell'approfondimento svolto;
  • breve interrogazione da parte della Commissione su materie del CdS.
In casi preventivamente autorizzati dalla Commissione esami di Laurea, il laureando potrà sottoporre alla valutazione della Commissione in alternativa al previsto elaborato finale - un lavoro progettuale, sperimentale o analitico personale svolto sotto la guida di un relatore titolare di uno degli insegnamenti del Corso di Studi ed accompagnato da una relazione e da un giudizio di tale docente.

Le informazioni relative alle norme generali, regolamenti, calendario appelli, iscrizioni e consegna tesi sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3865

8. Calendario

Calendario accademico
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3896

9. Docenti

I nominativi dei docenti afferenti al Corso di Studio e dei relativi insegnamenti saranno disponibili sul manifesto degli studi a partire dal mese di settembre.
Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.

10. Strutture

A supporto della didattica sono previsti alcuni laboratori di progetto nelle specialità previste dai singoli insegnamenti.

E' altresì disponibile un laboratorio di modellistica specializzato nella produzione di modelli sulla base dei progetti elaborati dagli studenti.

Le informazioni sono disponibili sul manifesto degli studi.

Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano

11. Contesto internazionale

Lauree nel settore dell'ingegneria edile sono presenti nei programmi didattici delle università europee ed extra europee che hanno un ordinamento simile a quello italiano (3+2).
In alcuni Paesi il curriculum di Laurea é previsto all'interno di Corsi in Ingegneria Civile.
In altri Stati, come ad esempio in Spagna, lauree analoghe sono offerte con ordinamento diverso (4+1).
Il Politecnico sta svolgendo analisi di confronto con le principali università internazionali.
I rapporti e gli studi saranno prossimamente disponibili sul sito web del Politecnico di Milano, nella sezione Manifesto degli Studi

12. Internazionalizzazione

In ragione del carattere fortemente propedeutico della Laurea per il curriculum Ingegneria Edile, viene consigliato agli studenti di svolgere periodi di studio all'estero preferibilmente nel corso della successiva Laurea Magistrale, per un migliore esito dell'esperienza internazionale.

La Scuola di Ingegneria Edile-Architettura assiste, attraverso propri tutor accademici, gli studenti che volessero svolgere periodi di studio, di stage o di tirocinio all'estero nel corso della Laurea triennale.

Informazioni sui programmi di scambio, progetti di doppia laurea e stage internazionali, progetti europei di ricerca e relazioni internazionali sono disponibili sul manifesto degli studi.

Il Manifesto degli Studi viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.


Informazioni sui programmi di scambio, progetti di doppia laurea e stage internazionali, progetti europei di ricerca e relazioni internazionali sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4584

13. Dati quantitativi

L'Osservatorio della didattica di Ateneo ed il Nucleo di Valutazione di Ateneo, avvalendosi anche del supporto degli osservatori della didattica delle facoltą, svolgono periodiche analisi sui risultati complessivi e sul livello qualitativo dell'attivitą didattica dei Corsi di Studio, monitorando le attivitą formative e l'inserimento del laureato nel mondo del lavoro. I rapporti e gli studi sono disponibili sul sito web del Politecnico di Milano.

14. Altre informazioni


15. Errata corrige