logo-polimi
Loading...
Degree programme
Programme Structure
Show/Search Programme
Degree Programme
International context
Customized Schedule
Your customized time schedule has been disabled
Enable
Search
Search a Professor
Professor's activities
Search a Course
Search a Course (system prior D.M. n. 509)
Search Lessons taught in English
Information on didactic, research and institutional assignments on this page are certified by the University; more information, prepared by the professor, are available on the personal web page and in the curriculum vitae indicated on this webpage.
Information on professor
ProfessorPrina Vittorio
QualificationAdjunct professor
Belonging DepartmentDipartimento di Architettura e Studi Urbani
Curriculum VitaeDownload CV (285.52Kb - 04/09/2019)
OrcIDhttps://orcid.org/0000-0002-0736-1701

Contacts
Professor's office hours
DepartmentFloorOfficeDayTimetableTelephoneFaxNotes
Architettura e Pianificazione----WednesdayFrom 17:00
To 18:00
----si chiede di prenotare almeno con una settimana di anticipo
E-mailvittorio.prina@polimi.it
Professor's personal website--

Data source: RE.PUBLIC@POLIMI - Research Publications at Politecnico di Milano

List of publications and reserach products for the year 2020
No product yet registered in the year 2020


List of publications and reserach products for the year 2019 (Show all details | Hide all details)
Type Title of the Publicaiton/Product
Journal Articles
Cinema e colore (Show >>)


List of publications and reserach products for the year 2018 (Show all details | Hide all details)
Type Title of the Publicaiton/Product
Scientific Books
"Incomincia una serie di strane e meravigliose vicende". Nuovi appunti per un Laboratorio di Progettazione Architettonica 1 (Show >>)


List of publications and reserach products for the year 2017 (Show all details | Hide all details)
Type Title of the Publicaiton/Product
Schede di Catalogo
Ri-formare Milano. Progetti per aree ed edifici in stato di abbandono (Show >>)
Journal Articles
Focus su Paolo Sorrentino 2. (Show >>)
Focus su Paolo Sorrentino. (Show >>)
Paolo Sorrentino 3. (Show >>)


List of publications and reserach products for the year 2016 (Show all details | Hide all details)
Type Title of the Publicaiton/Product
Journal Articles
B-Movie a Milano. Tra nostalgia e architettura moderna, alcuni film di scarso valore si aggirano per le strade del capoluogo lombardo con una certa ripetitività. Un percorso che suscita comunque curiosità. (Show >>)
Comuni, comunità, convivenza, co-housing. Animal House, Happy, Toghether. Tre film per parlare delle tematiche della condivisione dello spazio ad ampio raggio. Tra satira, riflessione attenta e qualche stravaganza (Show >>)
Gli spazi di Anderson. Seconda puntata dedicata ai film di Wes Anderson, con particolare attenzione al ruolo dell’architettura e dei luoghi fisici che interagiscono con i personaggi delle sue fantasiose pellicole (Show >>)
Il fantastico mondo di Wes Anderson. Un autore difficilmente inquadrabile, che fa della commistione di generi una cifra particolarmente riuscita. La scelta dei luoghi, l’uso delle scenografie e il modo di attraversarle con la macchina da presa ne fanno un regista unico (Show >>)
Il grande surrealista. Luis Buñuel è il rappresentante più significativo di questa corrente nella cinematografia. Esaminiamo qui ispirazioni, significati e suggestioni contenuti in L’angelo sterminatore, Il fascino discreto della borghesia, Il fantasma della libertà, Quell’oscuro oggetto del desiderio (Show >>)
La città dei cartoon. Presente, passato e futuro in architettura in alcuni film di animazione. La scelta cade su quelli che meglio evidenziano gli effetti drammatici delle degenerazioni della città. (Show >>)
La vita futura. Sei film, dal muto ai giorni nostri, per altrettante situazioni che descrivono il mondo di domani. Tra fiducia nel progresso ed esasperazioni cerebrali. (Show >>)
L’architettura non è uno sfondo. Il contributo di Robert Mallet-Stevens ad alcuni film degli anni Venti varia dalla scenografia al ruolo cruciale degli spazi progettati (Show >>)
Margine e non luogo. In due film di Ursula Meier, Home e Sister, i luoghi dove si svolgono le storie sono indifferenti, come il modo di vivere dei protagonisti. Lo spazio diventa un fattore quasi metaforico (Show >>)
Quando il set è il carcere. Una selezione di film girati nei luoghi di detenzione attira l’attenzione su spazi molto particolari. Le diverse tipologie degli edifici carcerari assumono un ruolo affascinante. (Show >>)
Suggestioni surrealiste. Gli esordi del surrealismo nel cinema. Da Man Ray a Jean Cocteau e Luis Buñuel, fortemente influenzati dalla psicanalisi (Show >>)
manifesti v. 3.3.6 / 3.3.6
Area Servizi ICT
26/05/2020